fbpx

TOUR IN ALBANIA
Tour nel paese delle aquile
dal 14 al 21 settembre 2019
Quota individuale di partecipazione: € 1.100

ALANIA: IL PAESE DELLE AQUILE

Una terra ricca di storia e fascino, un itinerario classico che tocca i maggiori luoghi di interesse del Paese, tra mare, montagne e siti archeologici, testimonianze di un passato controverso. Da Tirana, moderna capitale simbolo della nuova Albania, fino a Saranda, animata località turistica lambita dalle acque cristalline del Mar Ionio, attraverso paesaggi costieri di rara bellezza e deliziose cittadine patrimonio dell’UNESCO.

Proponiamo un prodotto di alto livello, caratterizzato da servizi esclusivi e piccole attenzioni che contribuiranno a rendere ancora più piacevole il tuo soggiorno – Dormirai in nuovissimi hotel 4 stelle, avrai la possibilità di gustare le prelibatezze della cucina locale in rinomati ristoranti tra i più conosciuti del Paese, e, in alcune occasioni, la tua cena verrà accompagnata e allietata da musica e spettacoli folcloristici – Abbiamo selezionato per te le migliori guide locali parlanti italiano, che sapranno coinvolgerti e farti immergere nella cultura e nelle tradizioni di questa terra, nella speranza che tutto questo possa rendere la tua vacanza unica e speciale. Ogni anno cerchiamo di arricchire l’itinerario con visite sempre nuove, per regalarti un’esperienza di viaggio che superi le tue aspettative. La novità della stagione 2019 sarà la visita alla piccola isola di Zvernec, nella laguna di Narta, con il suo bellissimo monastero bizantino che risale al XIII secolo.

  • Supplemento camera singola: € 220
  • Nessuna riduzione per terzo letto adulto e bambino

La quota comprende:

  • Tour di 8 giorni / 7 notti
  • Bus da Bergamo a Malpensa A/R
  • Biglietto aereo con voli di linea da Milano e tasse aeroportuali
  • 7 pernottamenti con trattamento di pensione completa con una bevanda ai pasti (alcolica o analcolica)
  • Guida/accompagnatore locale parlante italiano durante il tour
  • Trasferimenti da e per l’aeroporto di Tirana
  • Visite, ingressi e pasti come da programma
  • Assicurazione medico bagaglio

La quota non comprende:

  • Facchinaggio negli hotel
  • Bevande non specificate
  • Kit da viaggio 
  • Mance autista/guida
  • Tasse aeroportuali italiane e locali
  • Bevande, extra in genere, tutto quanto non espressamente indicato

Documenti necessari: adulti e minori carta d’identità e/o passaporto. GRPDS

ALBERGHI PREVISTI

  • Tirana: Sky Hotel 4 stelle
  • Valona:  Partner 4 stelle
  • Saranda: Hotel Bougainville 4 stelle
  • Berat: Grand White City Hotel 4stelle

Gli hotel indicati possono essere sostituiti con altri equivalenti e di pari categoria. Per ragioni operative ed indipendenti dalla volontà di Francorosso, l”itinerario del tour potrebbe subire variazioni senza comunque alterare la qualità ed i contenuti dei servizi offerti.

 

1° giorno – Italia/Tirana 18 km – 30 min
Partenza per Tirana. Arrivo in aeroporto e disbrigo delle formalità di imbarco. Incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Pranzo in ristorante. Visita panoramica di Tirana, la capitale dell’Albania ricca di locali alla moda, gallerie d’arte e centri culturali. Visita alla Moschea di Ethem Bey, al Museo Storico Nazionale, al New Bazar e alla nuova piazza Skanderbeg, ricostruita recentemente. La piazza centrale è interamente pedonale e ha completamente cambiato l’aspetto della città. Cena in ristorante e pernottamento in hotel.

2° giorno – Tirana/Scutari/Kruja/Tirana 195 km – 3 h 30 m
Prima colazione in hotel. Partenza per Scutari, una delle città più antiche della penisola Balcanica. Visita al suggestivo Castello di Rozafa. Al termine della visita, pranzo in ristorante. Proseguimento verso Kruja, antica capitale dell’Albania e città simbolo della resistenza anti-ottomana. Visita al Museo Etnografico e al museo di Giorgio Scanderbeg, l’eroe nazionale. All’ingresso del castello si trova il caratteristico bazar di Kruja, presente dal XV secolo. Passeggiata per il caratteristico bazar che è stato considerato un monumento culturale da parte dell’Istituto dei Monumenti di Cultura dell’Albania. Questo e uno dei più ricchi mercati, pieno di souvenir e vari prodotti artigianali. Proseguimento verso Tirana. Cena in ristorante e pernottamento in hotel.

3° giorno – Tirana/Apollonia/Valona 165 km – 3 h
Prima colazione in hotel. Partenza verso Apollonia, antica città che ospita uno dei parchi archeologici più importanti del paese. E’ stata fondata all’inizio del VII secolo a.C dai coloni di Corinto. I primi dati della loro presenza sono stati documentati all’anno 588 a.C. Visita del sito. Dopo la visita partenza per Valona, la città in cui è stata proclamata la Dichiarazione di Indipendenza. All’arrivo pranzo in ristorante. A pochi kilometri da Valona, percorrendo una strada in mezzo alla natura, si arriva ad un isolotto che domina la laguna di Narta. Questa piccola isola prende il nome di Zvernec ed è collegata alla terraferma da un suggestivo ponte di legno. Visita al monastero di Zvernek, il monumento culturale più importante della regione di Narta: fu costruito nel XIII sec. in stile bizantino ed è dedicato a Santa Maria. E’ noto anche come monastero di Santa Maria Addormentata ed è uno dei posti più incantevoli dell’Albania. Cena in ristorante e pernottamento in hotel.

4° giorno – Valona/Porto Palermo/Saranda 160 km – 4 h
Prima colazione in hotel. Partenza verso Saranda passando dal Parco Nazionale di Llogara, uno dei più grandi in Albania. Nel passo di Llogara si apre una meravigliosa e splendida vista panoramica verso le spiagge della Riviera Albanese. Il percorso comprende una sosta alla suggestiva baia di Porto Palermo, classificata prima tra 15 destinazioni Europee da scoprire nel 2014. Visita alla suggestive fortezza di Ali Pasha che sorge su una piccola penisola collegata alla terraferma da un lembo di spiaggia bianca. Proseguimento verso Saranda. All’arrivo, pranzo in ristorante. Dopo pranzo tour panoramico della città di Saranda e visita al castello di Lekursi di fronte ad una magnifica vista. Rientro a Saranda. Cena in ristorante e pernottamento in hotel.

5° giorno – Saranda/Butrinto/Ksamil/Saranda 35 km – 1 h
Prima colazione in hotel e partenza per la visita di Butrinto, storica e affascinante città patrimonio UNESCO nonché parco archeologico più grande di tutti i Balcani. A pochi chilometri da Butrinto, si raggiunge la cittadina di Ksamil dove ci sono quattro piccole isole lambite da acque cristalline. E’ una delle località costiere più frequentate, inclusa anche tra le 20 migliori spiagge secondo il The Guardian. Pranzo in ristorante con vista mare. Nel pomeriggio tempo libero per godere di questa bellissima spiaggia. Rientro a Saranda. Cena in ristorante e pernottamento in hotel.

6° giorno – Saranda/Occhio Blu*/Argirocastro/Berat 220 km – 4 h 30 m
Prima colazione in hotel e partenza per lo spettacolare Occhio Blu*, una sorgente carsica che deve il suo nome al colore turchese delle sue acque. Partenza per Argirocastro. La città è un vero e proprio museo a cielo aperto, è detta “La città di pietra”, per le bellissime e antiche case fortificate. All’arrivo, visita panoramica della città con il Castello e il Museo Nazionale delle Armi. Pranzo in ristorante che sorge in una zona panoramica. Dopo pranzo proseguimento verso Berat, splendida citta-museo conosciuta anche come la “città delle mille finestre”. Questa città è uno degli esempi più significativi di architettura tradizionale del paese e rappresenta un tesoro storico e culturale nazionale. Visita panoramica della città. Cena in ristorante e pernottamento in hotel.

7° giorno –Berat/Durazzo/Tirana 130 km – 2 h
Prima colazione in hotel. Visita di Berat, il cui centro storico è patrimonio UNESCO. Visita del Castello di Berat, fortezza che domina la città, costruita in difesa degli Ottomani. All’interno del castello sono state costruite chiese con preziosi affreschi ed icone. Il castello continua ad essere abitato ancora oggi.
Partenza per Durazzo e, all’arrivo, pranzo in ristorante con meravigliosa vista sul mare Adriatico. Visita panoramica della città comprensiva dell’Anfiteatro Romano, la Torra Veneziana e il Museo Archeologico. Proseguimento verso Tirana. Cena in ristorante con spettacolo folkloristico di musica e danze locali. Dopo cena, passeggiata verso il quartiere chiamato Bllok, dove si trova anche la casa dell’ex leader comunista Enver Hoxha. Questa zona e una delle piu frequentate di Tirana, conosciuta per la sua vivace vita notturna. Pernottamento in hotel.

8° giorno – Tirana/Italia 18 km – 30 min
Prima colazione in hotel. Visita al suggestivo Bunk’Art, museo dedicato alle vittime del comunismo durante il regime del dittatore Enver Hoxha. Dopo la visita, si raggiungerà il Monte Dajti, la montagna di Tirana, con la funicolare. Pranzo in ristorante con un magnifico belvedere. Rientro a Tirana. Trasferimento in tempo utile all’aeroporto di Tirana e partenza per l’Italia.

*Visita soggetta alle condizioni della strada e del traffico.

 

Tirana
Capitale e maggiore città dell’Albania, Tirana è anche il principale polo politico, industriale e culturale del Paese. Situata lungo il fiume Ishem, la città vanta una storia millenaria, come testimoniano i suoi numerosi siti archeologici nonostante la sua fondazione ufficiale sia avvenuta in tempi relativamente recenti.

Apollonia
Il parco archeologico di Apollonia si trova a 12 km a ovest di Fier, a ridosso del paese di Pojan. L’antica città si erge alle falde di una solitaria collina di fronte alla laguna di Darzeza, tra la foce del fiume Seman e quello di Vjosa. L’area archeologica si estende su una superfice di 137 ettari e tremila anni di tempo, dove reminescenze di civiltà illiriche, greco, romaniche, bizantine, ottomane, fasciste, comuniste ne testimoniano oggi la storia. L’area è un’ oasi verde che si prolunga per ettari ed ettari fino al mare. Seguendo i percorsi sotto l’ombra degli olivi, querce e la vigorosa vegetazione, si scorgono le imponenti mura di blocchi di pietra, l’agora, il Buleterioni, conosciuto anche come il tempio di Agonoteti, colonnati di marmo, l’anfiteatro, la biblioteca, la necropoli, le terme, il ginasio, nympheum, mosaici e altri monumenti che arricchiscono questo mondo incantato.

Argirocastro
Nella parte meridionale del Paese, si trova Argirocastro; il suo nome in greco significa Fortezza Argentata ed è una delle più antiche e caratteristiche città albanesi, dalla struttura architettonica incantevole. La città può essere considerata il meraviglioso risultato dell’incontro della cultura greca, romana, bizantina, turca e albanese. Oggi, la città è uno dei più importanti centri culturali e turistici dell’Albania meridionale. Per le
sue caratteristiche uniche e i valori storici ed architettonici, dal 2005 fa parte dei beni mondiali protetti dall’UNESCO.

Berat
Un’ altra città dell’Albania meridionale degna di nota è Berat, situata sulla riva destra del fiume Osum e fondata nel IV sec. a.C. dagli Illiri. Nel 2008 il centro storico di Berat è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, quale “raro esempio di città ottomana ben conservata”. La maggiore attrazione della città è il castello che fu eretto in epoca Illirica e ricostruito in difesa degli Ottomani.

Butrinto
Butrinto è un’affascinante città e un rinomato sito archeologico situato all’estremità meridionale del Paese e affacciato sulle acque del mar Ionio, a pochi chilometri dall’isola di Corfù e dal confine con la Grecia continentale. Il centro sorge su una collina di modesta altitudine nei pressi del canale di Vivari, una zona strategica sia per il controllo della terraferma che delle acque circostanti.

Durazzo
Durazzo, raggiungibile da Tirana in poco più di mezz’ora, è un’importante città portuale di circa 250.000 abitanti, capoluogo dell’omonima prefettura e distretto. È la più antica città dell’Albania; fu fondata nel 627 a.C., come colonia greca ed è famosa per il suo anfiteatro, il più grande di tutta l’Albania e uno dei maggiori di tutta l’area balcanica, costruito nel I sec. a.C. e completato da una cripta e da mosaici di rara bellezza.

Kruja
Sempre nella prefettura di Durazzo, si trova un’altra cittadina medievale di notevole interesse, Kruja. È celebre per aver dato i natali a Giorgio Castriota Scanderbeg, condottiero ed eroe nazionale albanese. Tra le sue principali attrazioni spicca il castello, centro delle guarnigioni bizantine, costruito nel IV e V sec. d.C. Questo maniero è divenuto un simbolo della resistenza contro gli ottomani, in quanto la città, nell’aprile del 1450, grazie a Scanderbeg, resistette per anni all’assedio dei turchi.

Ksamil
Ksamil è una località turistica situata nel distretto di Saranda a soli 17 km da quest’ultima e 5 km da Butrinto. Le sue spiagge sono limpide e pulite, con un litorale di varie caratteristiche come baie, promontori e isolotti rocciosi. Di fronte a Ksamil si trovano le sue tre isole. L’isola più grande chiamata Ishujt Binjak-Isole Gemelle (due isole collegate da una sottile striscia di terra che ne fanno un unico grande isolotto) è  la più frequentata dai turisti.

Saranda
Lungo la costa ionica, s’incontra la bellissima città di Saranda, capoluogo del distretto omonimo, la città prende il nome dall’antico monastero situato sulla collina dei “40 Santi”. Affacciata su una piccola baia aperta verso meridione e circondata da colline, proprio di fronte all’Isola di Corfù, la città vanta anche un interessante patrimonio culturale. Saranda è una delle principali destinazioni turistiche balneari del Paese.

SCUTARI
Tra le città più importanti del nord dell’Albania c’è sicuramente Scutari situata tra le Alpi Albanesi e il mar Adriatico, vicino a due valichi di confine con il Montenegro. La città, ricca di storia e dall’architettura tipica, è soprannominata la “culla della cultura albanese” o la “Firenze dei Balcani”, in quanto qui la stampa a caratteri mobili di Johann Gutenberg, orafo e tipografo tedesco, arrivò prestissimo. Il monumento simbolo della città è il castello, situato sulla collina alle porte della città.

Porto palermo
Si trova nella zona sud della cosa Albanese, tra Himare e Saranda e venne chiamata così dai soldati italiani che si trovavano in Albania durante la seconda guerra mondiale. Sorge in una piccola penisola circondata dalle acque cristalline del Mar Ionio ed è famosa perché ospita la suggestiva fortezza di Ali Pasha, costruita nel 1818 per controllare gli attacchi dell’impero Ottomano.

Valona
Lungo la costa sud adriatica, Valona è una città dalle origini antichissime: venne infatti fondata nel VI sec. a.C. con il nome di Aulona e divenne sede episcopale nel VI sec. Come tutta l’Albania conobbe la dominazione ottomana, ma nel 1912 ospitò l’Assemblea Nazionale che proclamò l’indipendenza dell’ Albania. La città, che gode di un meraviglioso clima mediterraneo, è meta di turismo soprattutto balneare: le sue spiagge sono splendide, a sud della città vi è una delle baie più belle e spettacolari di tutta l’Albania: la spiaggia di Dhermi, con sabbia dorata finissima ed acque caraibiche.

Documenti
Carta d’identità valida per l’espatrio o passaporto con validità di minimo 3 mesi dalla data di rientro.

Fuso orario
Nessuna differenza di fuso orario con l’Italia.

Lingua
La lingua ufficiale è l’albanese. Diffusa la conoscenza dell’italiano e inglese.

Valuta
L’unità monetaria albanese è il Leke € 1 corrisponde a circa 140 Lek, non convertibile fuori dell’Albania.

Corrente elettrica
Viene erogata a 220 volt. Le prese sono tipo quelle europee, a 2 ingressi rotondi.

Scegli l'agenzia più vicina


Nome e Cognome

Email

Messaggio


OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di ricontattarti ai soli fini di prendere in carico la tua richiesta di informazioni.


Hai trovato questa proposta di viaggio interessante?
Richiedi informazioni con questo modulo.
Compilando il Modulo la tua richiesta arriverà direttamente al punto vendita che hai selezioanto.
Un operatore prenderà in carico la tua rischiesta di informazioni e ti contatterà ai recapiti inseriti.
OPPURE Cerca nella mappa l'Agenzia di Viaggio più vicina al tuo luogo di residenza e vieni a trovarci.